Fritto misto

Cucinato da Barbara
A casa nostra ci concediamo questo variegato fritto un paio di volte l'anno, una delle quali è la Vigilia di Natale!! 


Il fritto misto che vedete in fotografia è composto da frittelle di broccolo romano, frittelle di baccalà, di patate, di mele renette e carciofi fritti, vi darò ingredienti e modalità di realizzazione per ogni... singolo boccone!

Frittelle di broccoli
Ingredienti: 1kg di farina, 4 broccoli romani, 750-800g di acqua, 2 uova, 20g di lievito di birra, la scorza di un limone, sale e pepe, olio per friggere
Preparazione: mescolare la farina con una parte dell'acqua, in cui sarà stato sciolgo il lievito di birra. Aggiungere le uova battute, la restante acqua, la scorza di un limone grattugiato, sale ed una grattugiata di pepe e far lievitare in un luogo tiepido fino al raddoppio.
Lessare le cime di broccoli in acqua bollente salata, scolarli ed unirli all'impasto.
Porre di nuovo a lievitare per una mezz'ora, poi friggere a cucchiaiate.

Frittelle di baccalà
Ingredienti: 1,2lt di acqua, 20g di lievito, 1kg di farina, 1 cucchiaino di zucchero, sale, 2kg di baccalà dissalato, spellato, spinato e tagliato a bocconcini, olio per friggere.
Preparazione: mescolare la farina con una parte dell'acqua, in cui sarà stato aggiunto lo zucchero e fatto sciogliere il lievito. Aggiungere poi la restante acqua, il sale e far lievitare in luogo tiepido fino a che l'impasto sarà sufficientemente lievitato.
Intingervi poi i bocconcini di baccalà e friggere.

Frittelle di patate e di mele renette
Ingredienti: 4 patate, 2 mele renette, farina, acqua frizzante, un pizzico di bicarbonato, sale, olio per friggere
Preparazione: sciogliere la farina nell'acqua fino a realizzare una pastella abbastanza liquida: testarla sul dorso di un cucchiaio. La pastella dovrà colare, ma il cucchiaio dovrà rimanere ben velato.
Salare, unire il bicarbonato e lasciar riposare per una mezz'ora.
Tagliare a fettine le patate e le mele renette, passarle nella pastella e friggere.

Frittelle di carciofi
Ingredienti: 6 carciofi, 300g di farina, 1 uovo, birra chiara, sale, pepe, olio per friggere.
Preparare la pastella mescolando la farina con l'uovo battuto, unire quindi la birra fino a renderla fluida, sale e pepe e fate riposare per una mezz'ora.
Tagliate quindi i carciofi a spicchi, sbianchiteli in acqua bollente salata per pochi minuti, lasciateli intiepidire, poi versateli nella pastella e friggeteli.


Nella mia cucina

Per San Valentino cuore di purè

Cucinato da Barbara
Un cuore di purè salato, per accompagnare una cena a lume di candela!


Per realizzare questo variegato cuore di purè vi occorreranno:
600g di patate
600g di carote
2 uova
farina
burro
parmigiano grattugiato
olio extravergine d’oliva
sale, pepe

Cuocete le patate e le carote separatamente in acqua bollente salata.
Sbucciate le patate poi frullate i due vegetali a caldo separatamente unendo ad ogni preparazione un uovo, un cucchiaio di parmigiano grattugiato, 20 g di burro e mezzo cucchiaio di farina.
Salate, pepate e versate i purè in uno stampo opportunamente oliato, a forma di cuore.
Cuocete a bagnomaria a 200°C per circa 40’. Sfornate e servite.
Come preparare le patate al cartoccio

Nella mia cucina
Stampo Pavonidea

Dolci di carnevale al forno

Cucinato da Barbara
Grazie al gentile invito di Sara Pantanale, questa settimana ho potuto conoscere ed approfondire un corso di pasticceria sui dolci sani di Carnevale.

No, non è affatto un ossimoro, se a spiegarvi le dolci rivisitazioni delle più classiche ricette di Carnevale è la Personal Chef e Cake Designer Clara Zamparo utilizzando farine artigianali di qualità come quelle del Molino Moras che dal 1905 tramanda di padre in figlio l'arte della produzione di farine.

Insieme ad altre blogger ed ad alcune ragazze desiderose d'imparare, ho quindi potuto prendere parte nel negozio Un sacco Moras che si trova in via Felice Venezian 13 a Trieste ad un corso, durante il quale abbiamo imparato a fare dolci che nella forma e nell'aspetto ricordano i più classici fritti di Carnevale, ma che essendo invece cotti in forno sono adatti ad essere consumati in qualsiasi momento dell'anno ed a tutte le età!

Vi lascio con una delle ricette presentate durante il corso, i ravioli dolci, realizzati con un particolare tipo di frolla senza uova e zucchero nell'impasto, proponendovi comunque di dare un'occhiata al sito del punto Vendita Un sacco Moras, dove, oltre agli incontri programmati per il mese in corso ed i prossimi mesi, scroprirete anche tante nuove ricette: oggi ho trovato i Crapfen o bomboloni al forno!

Ravioli dolci con ricotta

300g di ricotta
150g di burro a temperatura ambiente
100g di confettura a scelta (qui è stata utilizzata una confettura di fragole adatta ad una cottura in forno)
buccia di arancia o limone grattugiate per aromatizzare
zucchero semolato per spolverare
zucchero a velo per servire
un cucchiaino raso di lievito per dolci
un pizzico di sale

Lavorare il burro con la ricotta, aggiungere entrambe le farine, il sale ed il lievito, impastare velocemente e riporre il panetto a riposare nel frigorifero per almeno 30'; durante il corso all’impasto sono state aggiunte buccia grattugiata di limone ed arancia e questo gli ha conferito un profumo favoloso!

Stendere la pasta con il mattarello su di una spianatoia leggermente infarinata, sino ad arrivare ad uno spessore di circa mezzo centimetro, ricavarne dei rettangoli, porvi al centro un po’ di confettura e chiuderli pressando leggermente l’impasto.

Per stringere i ravioli, visto che l'impasto si presenta molto morbido, non c'è necessità di passare acqua o uovo, basta premere tra le dita e poi spolverarli con dello zucchero semolato, infornandoli poi a 180°C con forno ventilato per circa venti minuti.

Le classiche ricette carnevalesche
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...