Spaghetti pomodoro e basilico

Cucinato da Barbara
L'estate è ormai giunta al termine, ma si trovano ancora ottimi pomodori della qualità San Marzano, quindi sulla nostra tavola questo piatto semplice e gustoso è sempre presente! 


Sapore: un sapore senza eguali
Complessità: nessuna difficoltà
Dove l’ho trovato? Ricetta di famiglia

Per realizzare  gli spaghetti al pomodoro e basilico vi occorreranno:
320 g di spaghetti
800 g di pomodori San Marzano o similare, ben maturi 
80g parmigiano grattugiato 
basilico 
sale e pepe

Bucherellate con i rebbi di una forchetta i pomodori e fate.i cuocere con poca acqua, coperti e a fuoco basso. Passateli al passaverdura, ottenendo la polpa di pomodoro.

Mettete qualche cucchiaio di olio in una padella, unite i gambi del basilico, la polpa di pomodoro, sale e pepe e portate a cottura.

Lessate gli spaghetti, conditeli con il sugo di pomodoro, il parmigiano grattugiato e qualche fogliolina di basilico.

Pronti in tavola!

Conserva di pomodori pelati fatta in casa

Cucinato da Barbara
Conservare in barattolo i pomodori pelati con qualche foglia di profumato basilico è una tradizione della famiglia di mio marito che ho imparato a fare mia, per portare in tavola ogni inverno il profumo dell’estate.

Sapore: un sapore senza eguali
Complessità: nessuna difficoltà
Dove l’ho trovato? Ricetta di famiglia
Ingredienti: pomodori San Marzano, basilico fresco
Lava accuratamente i pomodori, eliminando quelli che hanno piccole ammaccature o macchie.
Pratica poi una piccola "x" sul fondo di ciascun pomodoro, sul lato inferiore e mettili pochi per volta in  acqua bollente per meno di un minuto. Toglili dall'acqua con il mestolo forato ed elimina la pelle con l’aiuto di un coltello. Pratica poi un piccolo taglietto sul fondo, per eliminare parte dei semi e dell’acqua contenuta al loro interno.
Sanifica quindi i contenitori di conservazione, ricordando che i barattoli si possono utilizzare più volte, mentre i coperchi devono sempre essere nuovi.
Metti quindi i pomodori pelati all'interno di ciascun barattolo, aggiungi qualche foglia di basilico e avvita il coperchio, avendo cura di lasciare almeno due centimetri tra i pomodori ed il coperchio, quindi procedi alla pastorizzazione secondo le indicazioni del Ministero della Salute.

Per chi volesse approfondire, sempre sul sito del Ministero della Salute, c'è una esauriente pubblicazione
Metti  una grande pentola di alluminio o di altro materiale sul gas, metti un canovaccio sul fondo ad evitare rotture, aggiungi i barattoli di pelati e riempi di acqua fredda, svuotando all'interno della pentola tante caraffe quante ne servono a tenere i barattoli coperti per oltre due-tre centimetri, completa chiudendo con un coperchio.
Accendi il gas e porta a bollore facendo pastorizzare per 40 minuti, mantenendo sempre un'ebollizione uniforme.
Lascia raffreddare i  contenitori nell'acqua.
Trascorse 12-24 ore, verifica che siano ermeticamente chiusi e che sia stato raggiunto il vuoto. I tappi o le capsule di metallo dovranno apparire leggermente concavi (incurvati verso l’interno del contenitore) e premendo con il dito al centro della capsula o del tappo non si deve udire un “click clack”.
Conserva al buio ed in luogo fresco e porta in tavola il profumo di questa calda estate!

Rotolo del Gourmet di Rossella Lazzarini

Cucinato da Barbara
Realizzato per la prima volta tanti anni fa (credo fosse il 2006), quest'estate mi sono dilettata a riproporlo in versione salsicciotto per antipasti o da servire su una tartina. Diversamente realizzato come da versione originale in un pezzo unico, è perfetto per scampagnate e picnic, secondo la ricetta data a suo tempo da Rossella Lazzarini, un vero must!



Sapore: un sapore ed un gusto che non mi stanca mai 10/10
Complessità: nessuna difficoltà
Dove l’ho trovato? Ricetta di Rossella Lazzarini su forum di cucina

Occorrono:

300g di petto di pollo già lessato o cotto in forno
200 g di prosciutto cotto sgrassato
200 g di formaggio cremoso
2-3 cucchiai di marsala
1 cucchiaio di pasta d’acciughe
6-8 fette di prosciutto crudo, pepe, burro.

Insaporire il petto di pollo lessato e tagliato in grossa dadolata in una padella con una noce di burro, sfumare con il marsala, regolare di pepe. Passare al mixer la carne raffreddata con il suo sughetto, il prosciutto cotto, la pasta d’acciughe ed il formaggio cremoso, ottenendo un composto morbido e omogeneo.

Stendere su di un foglio di pellicola le fette di prosciutto crudo leggermente sovrapposte, inserirle in un contenitore o predisporsi a preparare un salsicciotto con l'aiuto della sacca da pasticceria, appoggiarvi il composto, dargli la forma di un polpettone e avvolgerlo completamente con il prosciutto.

Chiudere bene l’involucro per mantenere il rotolo in forma e porre in frigorifero per alcune ore.

Si serve fresco o a temperatura ambiente. Di seguito la versione fotografata tanti anni fa!

Barrette di cheesecake ai lamponi

Cucinato da Barbara
C'era una volta su Facebook un gruppo fondato da tre belle ragazze Alessandra Alice e Giulia, che oltre ad avere la passione per la cucina e ad avere un blog personale, avevano il piacere di condividere le loro scoperte anche in un gruppo denominato Re-Cake 2.0 in cui ogni mese venivano proposte ricette trovate su spettacolari libri di cucina o in altrettanto bei blog nazionali ed esteri debitamente riadattate per renderli conformi alla cucina italiana. Potevo non prenderne parte? 


Sapore: Un'ottima cheesecake da gustare fresca
Complessità: media difficoltà, basta seguire passo passo la ricetta!
Dove l’ho trovato?  Ricetta tratta dal blog Cloudy Kitchen e riadattata dal gruppo Re-Cake 2.0

Per realizzare le barrette di cheesecake ai lamponi utilizzando uno stampo quadrato con fondo amovibile dimensioni minime 20x20 cm, max 23x23 vi occorreranno:

Per il topping  
200 g lamponi freschi o congelati
35  g Zucchero
1 cucchiaio limone il succo

Per la base
90 g Fiocchi Avena
40 g Farina 00
70 g Zucchero di canna muscovado
1/2  cucchiaino Sale
75 g Burro freddo

Per la crema
420 g panna fresca
6 g colla di pesce
225 g formaggio tipo Philadelphia
225 g mascarpone
130 g Zucchero semolato
La scorza grattugiata di 1/2 limone  
1/4 cucchiaino Sale

Per la base
Cominciate con il preriscaldate il forno a 180 °C, la base viene infatti cotta in forno. Rivestite la base dello stampo con carta forno. Mettete tutti gli ingredienti per la base in una ciotola con le dita o con una forchetta, come fosse una frolla. Una volta che si è compattato, mettetelo nello stampo, stendendolo e pareggiandolo con il dorso di un cucchiaio. Cuocetelo per 20 minuti e lasciatelo raffreddare completamente.

Per il topping
Mettete tutti gli ingredienti per il topping in una casseruola e cuocete per dieci minuti a fuoco medio, mescolando spesso.  Frullate con il minipimer fino ad ottenere una purea e rimettete in casseruola, cuocendo ancora per qualche minuto, fino a che il composto non sia abbastanza denso. Spegnete il fuoco e fate raffreddare completamente, trasferendo in altro contenitore.

Per la crema
Cominciate con il mettere la colla di pesce in ammollo in in acqua fredda per 10 minuti.
 In una casseruola mettete quindi 120 g di panna fresca dalla quantità totale e portate a bollore, quindi spegnete e aggiungete la colla di pesce strizzata, mescolando fino a che non sia completamente sciolta.
In una ciotola mettete i formaggi, lavorandoli con le fruste elettriche per un paio di minuti. Unite quindi dapprima la panna con la gelatina, poi il resto della panna. lo zucchero, il sale, la vaniglia e la scorza di limone grattugiata. Lavorate il tutto un paio di minuti con le fruste elettriche fino a quando non otterrete una crema densa, sostenuta e ariosa.

Assemblaggio del dolce
Versate la crema di formaggio ottenuto sulla base fredda. Pareggiate la superficie con una spatola. Fate rapprendere per una mezz’ora, poi distribuite qualche cucchiaiata di topping ben freddo sulla crema, quindi create l'effetto marmorizzato utilizzando la lama di un coltello o uno stuzzicadenti.  

Mettete la cheesecake in frigorifero per almeno 3 ore, ma l’ideale sarebbero dodici.
Quando dovrete portarla in tavola, sformatela dopo aver staccato il dolce dalle pareti con la lama di un coltello e tagliatela a barrette o quadrotti. La cheesecake sopporta bene anche una conservazione in freezer, dopo il passaggio in frigo.

Pronti in tavola!


.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
...