Rana pescatrice al forno con cipolle

Cucinato da Barbara
La cucina italiana è un mensile che compro da quando ho memoria: ogni ricetta pubblicata è di sicura riuscita, perché viene preparata assaggiata e fotografata nelle cucine della redazione, prima di essere pubblicata. Così da quando la ricetta della Rana pescatrice con cipolla e pomodori secchi è stata pubblicata sul numero di novembre 2015, l'ho fatta svariate volte, sempre con ottimi risultati!


Per realizzarla vi occorreranno:
600g di polpa di rana pescatrice
400g di cipolle rosse di media grandezza
50g di pomodori secchi
50g pomodorini confit (una mia aggiunta per una nota di colore e gusto)
basilico
vino bianco
olio extravergine d'oliva
sale e pepe

Prima cosa da fare è ammollare i pomodori secchi in acqua tiepida, poi sgocciolateli e tagliateli a listarelle.
Provvedete poi a sbucciare ed affettare le cipolle, tagliandole in ottavi.
Versate un filo d'olio in una pirofila e distribuite sul fondo i pomodori secchi, le cipolle, sale e pepe ed alcune foglie di basilico.
Coprite con la pirofila con un foglio d'alluminio e cuocete in forno a 200°C per 20-25' (dipende dalla grandezza delle cipolle).
Nel frattempo spellate la rana pescatrice, eliminate l'osso centrale e tagliatela in grossi dadi.
Riprendete la pirofila e distribuite la rana pescatrice sopra le verdure, bagnate con 1 bicchiere di vino bianco, unite un velo d'olio, salate il pesce e continuate a cuocere per 15-18', scoperto.
Sfornate e servite aggiungendo foglie di basilico fresco spezzettate e qualche pomodorino confit o semi secco sott'olio.

Pollo alle prugne

Cucinato da Barbara
Giorgio Barchiesi, in arte Giorgione ha fatto ancora una volta centro con la sua rivisitazione del francese Poulet aux pruneaux l'ho cucina varie volte e stavolta... mi sono ricordata di fotografarla! 😉


Per realizzare il pollo alle prugne vi occorreranno:
due cosce con sovracosce di pollo
1 porro
una decina di prugne
50g di speck tagliato a striscioline
olio
burro
brandy
vino bianco
sale e pepe
farina di grano duro
brodo vegetale

Si comincia con l'infarinare le cosce con sovracosce di pollo, a cui viene lasciata la pelle.
In un largo tegame mettiamo un paio di cucchiai d'olio ed un cucchiaio di burro.
Uniamo poi il porro tagliato a listarelle e lo speck tagliato in piccole strisce.
Unire anche le prugne, messe in precedenza a bagno nel brandy.
Dopo qualche minuto aggiungere il pollo, farlo rosolare, salare e pepare e sfumare con vino bianco secco.
Aggiungere un paio di mestoli di brodo vegetale e portare a cottura (ci vorranno circa 20-25 minuti).
Servire il pollo accompagnando con il delizioso intingolo che si sarà formato!
Pronti in tavola!

.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
...