Tatin di rabarbaro or Rhubarb tart tatin

Cucinato da Barbara
Una tatin facilissima da realizzare e che consente di gustare appieno il sapore altrimenti un po' amarostico del reubarbarum che si traduce dal latino in radice barbara (cioè radice straniera).
My Blog, Barbarian's Recipes,  is not complete without this tatin, easy to realize and allowing you to fully enjoy the flavor otherwise a little 'bitter of reubarbarum which translates from the Latin root barbara (ie foreign root).



Seguendo le indicazioni del mensile Sale e pepe, per realizzarla vi occorreranno:
500g di rabarbaro
1 confezione di pasta sfoglia fresca
80g di zucchero
3 fette di pane briosciato
20g di burro

Scegliete il rabarbaro più rosso che trovate: più rosso è il rabarbaro, più dolce è il suo gusto. Pulite quindi gli steli del rabarbaro (le foglie sono ricche si acido ossalico, una sostanza dall'azione lassativa e quindi non commestibili), lavateli e tagliateli in tocchetti di 4-5cm.
Imburrate abbondantemente il fondo di uno stampo di 20cm di diametro (il mio era in silicone), cospargetelo con con 20g di zucchero e mettete un primo strato di rabarbaro.
Tritate o frullate il pane briosciato e cospargetelo tutto sul rabarbaro.
Ripetete quindi gli stradi di zucchero e rabarbaro fino ad esaurire gli ingredienti.
Coprite quindi la pasta sfoglia, spingendo i bordi verso il fondo dello stampo. Bucherellate abbondantemente la superfice e cuocete la tatin nella parte bassa del forno a 160°C per 45'. Lasciate riposare la torta per cinque minuti, prima di rovesciarla nel piatto e servirla tiepida.

9 commenti:

  1. Oddio ma che meraviglia è questa tatin al rabarbaro... Ottima idea, bravissima!

    RispondiElimina
  2. Che bella idea la tua tatina al rabarbaro, ecco una ricetta che voglio assolutamente provare . Un abbraccio, buon pomeriggio Daniela.

    RispondiElimina
  3. mi piace tanto questa tua ricetta è facile da preparare ed ha un aspetto meraviglioso mi piacerebbe assaggiarne una fetta

    RispondiElimina
  4. Ma sai che non ho mai assaggiato il rabarbaro tranne che nelle caramelle e adesso mi è venuta una grandissima curiosità di scoprirne il gusto, chissà se riuscirò a reperirlo.

    RispondiElimina
  5. per me è nuovissima la tatin di rabarbaro , originale come ricetta, presto la proverò, grazie per averla condivisa

    RispondiElimina
  6. il ra-barbaro non poteva mancare nel tuo blog. Deliziosissima la ricetta

    RispondiElimina
  7. Che bella ricetta e che assoluta novità. Sei strepitosamente brava! Complimenti.

    RispondiElimina
  8. Bellissima versione, sulla bontà poi non ho dubbi!

    RispondiElimina
  9. Non ho mai cucinato il rabarbaro , lo associo al gusto amarognolo che non mi piace molto...devo dire però che questa tua tatin mi ha incuriosito , mi piace assaggiare cose e sapori nuovi grazie per questa ricetta per me inconsueta e originale!!!

    RispondiElimina

E tu, cosa ne pensi?

.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pubblicità

Qui