Biscotti della Quaresima

Cucinato da Barbara
E' una buonissima ricetta della Pasticceria Laboratorio del Dolce di Udine: sono biscotti abbastanza morbidi, profumati e non troppo dolci.


600g farina 00 240g zucchero 240g burro 3 uova 100g latte 10g ammoniaca un pizzico di sale buccia di un limone grattugiato

Impastare il tutto, sciogliendo l'ammoniaca nel latte ed aggiungendo per ultima la farina. Far riposare in frigo.
La ricetta prevede di stendere l'impasto e formare dei rombi; a me è risultato troppo morbido per essere steso: dopo il riposo in frigo ho fatto delle palline della grandezza di una grossa noce, che ho fatto cuocere in forno a 180° per 15. Spolverate da fredde di zucchero a velo.

29 commenti:

  1. Che buoni questi biscotti...fantastici a colazione pucciati in una bella tazzona di latte!

    RispondiElimina
  2. sembrano davvero deliziosi ;)

    RispondiElimina
  3. anche mia mamma prepara dei biscotti simili nel periodo che precede la pasqua sono davvero molto buoni e mi ricordano la mia infanzia, a presto!

    RispondiElimina
  4. Bellissimi!!! e per colazione sono l'ideale .-))))

    RispondiElimina
  5. Perfetti da pucciare nel latte in ogni stagione

    RispondiElimina
  6. Mi segno subito anche questi.
    grazie
    ciao

    RispondiElimina
  7. Barbara, belli e buoni anche questi ... non trovo l'ammoniaca mannaggia!

    RispondiElimina
  8. Che buoni.....!!!!!
    buona giornata.

    RispondiElimina
  9. ottimi soprattutto da pucciare nel latte!! slurpppp!! complimenti :)

    RispondiElimina
  10. Ciao!Mi intrigano le ricette delle pasticcerie!!!Così scopro i loro segreti!!!

    RispondiElimina
  11. buoni ..sembrano cosi leggeri !

    RispondiElimina
  12. Li vedo pucciati nel capuccino!!!
    Copio anche questa!!1
    baci

    RispondiElimina
  13. mhhh mi piacerebbero intinti nel thè..

    RispondiElimina
  14. Facciamo domani mattina a colazione??
    baci

    RispondiElimina
  15. Sono una meraviglia, devono essere buonissimi questi biscotti sia nel latte che nel thè.
    ciaooo

    RispondiElimina
  16. Delicatissimi...questa è la parola giusta per descriverli....un bacio

    RispondiElimina
  17. Sai che non ho tanto il coraggio di impiegare l'ammoniaca? E'vero che, all'inizio della cottura, sviluppa un odore tremendo?

    RispondiElimina
  18. Lieta che vi siano piaciuti!
    @ Maurina, Onde, potete sostituire l'ammoniaca con del semplice lievito per dolci, anche se il risultato sarà un po' diverso; l'ammoniaca sviluppa un odore molto forte, in cottura, è vero, ma svanisce raffreddadondosi e non ne resta traccia. Posso consigliarvi inoltre di NON assaggiare l'impasto da crudo.. ;-)))

    RispondiElimina
  19. mi ricordano i biscotti che faceva la mia nonna che belli !!! ciao Reby

    RispondiElimina
  20. Deliziosi da accompagnare ad una buona tazza di tè o caffè e latte, brava!

    RispondiElimina
  21. Barbara, ho fatto i tuoi quaresimali ma non sono belli come i tuoi (non sono una brava pasticcera).
    Volevo chiederti:
    Quanto lasci riposare l'impasto in frigorifero ?
    Sono veramente buoni.

    RispondiElimina
  22. Rosatea, li ho lasciati un'oretta in frigo prima di formare le palline. Volendo credo che si possano lasciare a riposare ancora un poco, magari dopo avergli già dato la forma, con tutta la teglia intendo.

    RispondiElimina
  23. Ti rispondo anche qui, può essere sempre utile.

    Barbara, se avessi un frigorifero gigante potrei mettere dentro la teglia, ma con quel piccolo frigor da incasso non saprei proprio come fare.
    Piuttosto pensavo che si potrebbe già livellare l'impasto in un piatto da pizza (foderato con cartaforno) ... questo in frigor ci sta e poi stendere l'impasto dovrebbe essere più facile.
    Ti dico questo perchè mi sono accorta che tolto l'impasto dal frigor, la superficie era abbastanza solida, mentre sotto era morbida.
    A mio marito sono piaciuti, la nonna (mia mamma) è felice come non mai, ha detto che non ne ha mai mangiati di così morbidi e buoni.
    Venerdì ho tutti i ragazzi a casa e se non ci sono contrordini li preparo nel modo che ti ho detto e poi ti faccio sapere.
    Buon inizio settimana anche a te.

    RispondiElimina
  24. Esiste ammoniaca alimentare? O_o

    RispondiElimina
  25. Ciao Wallace! Si, esiste: l'ammoniaca per dolci non è nient'altro che carbonato d'ammonio, un sale di ammonio dell'acido carbonico. È un agente lievitante utilizzato in pasticceria. Non va confusa assolutamente con l’ammoniaca utilizzata per pulizie di casa anche se in comune hanno il forte odore.
    Tratto da: http://www.alimentipedia.it/ammoniaca-per-dolci.html

    RispondiElimina

E tu, cosa ne pensi?

.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pubblicità

Qui