Le ciambelle al mosto d'uva

Cucinato da Barbara
Finalmente ho trovato il mosto, era da parecchio che volevo realizzare queste ciambelle, provatele sono deliziose!


La ricetta è tratta da libro Il manuale completo della cucina ASI, ma anzichè usare il lievito di birra, io ho utilizzato una bustina di lievito per dolci, aggiunto un po' di burro e passato da tre a due la quantità di uova. Ho quindi evitato la naturale "durezza" finale dei biscotti, decisamente più... frollosi!

Gli ingredienti occorrenti per la preparazione delle ciambelle al mosto sono: 250 g di farina di grano duro, 250 g di farina 00, 200 g di mosto d'uva (se possibile cercatelo "sporco" ossia con qualche buccia al suo interno), 1 bustina di lievito per dolci, 150 g di zucchero semolato, 2 uova, 100g di burro, 4 cucchiai di semi di anice, zucchero semolato per guarnire,un pizzico di sale.
Per prima cosa si mescolano in un recipiente, oppure in una impastatrice, la farina con il lievito ed un pizzico di sale. Si unisce quindi il mosto (che deve essere aggiunto in modo graduale). Terminata l'impastatura si provvede all'aggiunta di tutti gli altri ingredienti; si continua ad impastare fino a che non si ottiene un impasto ben liscio. Si divide l'impasto in piccoli panetti di circa 80g ciascuno; si formano delle palle con le mani infarinate e poi si provvede a fare un buco centrale formando delle ciambelle poggiandole a mano a mano che le formiamo su un tappetino di silicone Pavonidea dopodiché andranno infornate per circa un ventimi minuti alla temperatura di 180 °C, dopo essere state "immerse" nelle zucchero.

53 commenti:

  1. devono essere veramente buoni, complimenti, buona settimana.

    RispondiElimina
  2. Belle, rustiche e deliziose. Complimenti

    RispondiElimina
  3. Queste ciambelle devono essere deliziose!! Se trovo il mosto d'uva le provo!!
    Ciao e buona settimana!

    RispondiElimina
  4. Che delizia queste ciambelline tesoro hanno un aspetto cosi invitanteeeeeee!!baci,imma

    RispondiElimina
  5. Adoro i dolci con il mosto! Profumo e gusto unici!

    RispondiElimina
  6. Hanno davvero un aspetto molto goloso. In effetti il mosto d'uva non si trova facilmente.
    Baci e buona settimana

    RispondiElimina
  7. Deliziose e bellissime, brava Barbara!!!!!!

    RispondiElimina
  8. Che buone, devono avere un gusto molto particolare! :)

    RispondiElimina
  9. Devono essere davvero buone.. smack :-D

    RispondiElimina
  10. Ma che buone! Il mosto, poi, conferisce davvero un profumo e un retrogusto che bisogna proprio provare! bravissima :-)

    RispondiElimina
  11. La foto rende perfettamente l'idea della bontà di queste ciambelle!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  12. Una dolce ricetta davvero molto particolare...complimenti Barbara! Un bacione cara

    RispondiElimina
  13. ciaoo, ma che belle!!!...ma il mosto si compra o si fa??

    RispondiElimina
  14. Lieta di aver pubblicato qualcosa di vostro gradimento!
    @ Rosaria, io l'ho comprato, ma credo tu possa trovare indicazioni in rete per farlo in casa, l'importante è trovare uva da vino!

    RispondiElimina
  15. Molto belle ed invitanti bravissima....Baci e buona serata

    RispondiElimina
  16. Chissà che buone e profumate, brava!

    RispondiElimina
  17. Sono anni che cerco il mosto, dove l'hai trovato? Sembrano una vera delizia le tue ciambelline e chissà che profumo!

    RispondiElimina
  18. che bella idea!! Purtroppo non so dove cercare il mosto, quindi mi immagino il sapore di queste golose ciambelline, baci

    RispondiElimina
  19. me ne sgranocchierei una proprio ora!! che belle! fatte col vino, mai con il mosto. da provare (a trovarlo!)

    RispondiElimina
  20. wowwwwwwwww mai vista una ricetta simile da provare sicuramente

    RispondiElimina
  21. Io lo cerco da un po' il mosto d'uva, ma ancora sono senza risultati. Volevo appunto farne dei biscotti. Appena lo trovo queste ciambelle saranno mie!!

    RispondiElimina
  22. non oso immaginare il buonissimo gusto slurp spettacolari anche nella forma belle belle fantastica barbara

    RispondiElimina
  23. Credo di non aver mai mangiato un dolce con il mosto d'uva. Queste ciambelle devono essere molto golose, un po' una tira l'altra ;)

    RispondiElimina
  24. Ciao! che bella idea queste ciambelline! gustose con il mosto, un ingrediente forse sottovalutato|
    baci baci

    RispondiElimina
  25. particolari.. chissà che buone!!! un bacio

    RispondiElimina
  26. adoro il mosto,dalle mie parti facciamo i ''sugli'' solo le nonne ci riescono!mia mamma ha provato un sacco di volta, ma non sono facili!mi piacciono queste girelle

    RispondiElimina
  27. Sembrano buonissimi e ho giusto del mosto da usare!!!

    Grazie!

    RispondiElimina
  28. sono buonissime le ciambelle di mosto, da noi si fanno sempre in questo periodo insieme ai biscotti di mosto !! io per quest'anno passo, non ho trovato mosto di campagna e mi accontento di vedere le tue ^__^
    un abbraccio

    RispondiElimina
  29. Deliziose! Non ho mai usato il mosto d'uva… molto interessante come spunto, grazie!

    RispondiElimina
  30. che meraviglia Barbara!io faccio il liquore con il mosto..segno la ricetta!ti seguo anch'io..grazie!a presto!buona serata

    RispondiElimina
  31. Ciao Barbara, grazie per il tuo carinissimo commento al mio blog e per esserti aggiunta ai sostenitori ;). Io faccio già parte dei tuoi ma purtroppo tra i tantissimi blog che seguo mi è difficile ricordare tutti:((, adesso mi faccio un giro sul tuo ;)
    Piacere di conoscerti, forse ci saremo già incrociate sui gruppi dei foodblogger su facebook xD..ma ti ripeto siamo in tantissime ed è molto difficile ricordare tutte :)
    quando vuoi ti aspetto da me cmq
    un bacione :)

    RispondiElimina
  32. ma con il mosto crudo? Se lo trovo ancora sarei curiosissima di preparali, m'incuriosiscono parecchio.io un pò di tempo fa ho preparato il mosto cotto da usare poi per le preparazioni dolci e pensavo si usasse solo quello....adesso m'hai fatto venire un'ideuzza. Buona serata!

    RispondiElimina
  33. Ho il mosto bollito e congelato, può andare bene? Mi piacerebbe provarle.Buona giornata.

    RispondiElimina
  34. Barbara non ce la posso fare, cercare il mosto no, non è possibile mi contento di tociare una delle tue in virtual reality nel mio very real caffellate con molto caffè e latte di soia.
    Buona giornata cara
    PS sempre bravissima

    RispondiElimina
  35. @ Donatella l'ho trovato in un negozio che vende vino sfuso e, in questo periodo anche mosto!
    @ Gloria, ti conoscevo attraverso il gruppo FB e da li sono venuta a trovarti: piacere di averti qui!
    @ Ancutza... sai che non lo so se è crudo o cotto? E' abbastanza liquido, gelatinoso.. può esserti d'aiuto ad individuarlo?
    @ La cucina di Papavero: credo proprio di si, se le provi, fammi sapere il risultato!
    @ Fabi, toccia toccia pure ;-))

    RispondiElimina
  36. Grazie per la splendida idea!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  37. Barbara finalmente sono riuscita a segnarmi come tua lettrice....non so perché ma non ci riuscivo :-(
    Queste ciambelline devono essere buonissime, ma se non trovo il mosto come posso ovviare? Secondo te con del vino rosso corposo e con bollicine, ovviamente riveduto nelle dosi, è lo stesso?? Ho detto una castroneria eh?? Aspetto suggerimenti...grazie.
    A presto

    RispondiElimina
  38. @ Rosalba grazie per esserti iscritta tra i miei lettori! Nessuna castroneria, tutt'altro: le ho preparate l'anno scorso, la dose di vino è però decisamente inferiore rispetto al mosto, la ricetta la trovi al link http://ricettebarbare.blogspot.com/2010/10/ciambellotte-al-vino-rosso-e-nocciole.html : ciambellotte al vino rosso e nocciole

    RispondiElimina
  39. Da sgranocchiare, ma non prima di averli intinti in un ottimo passito!Notte,Roby

    RispondiElimina
  40. Che bella idea con il mosto
    bravissisma ciao

    RispondiElimina
  41. Ciao Barbara, era tantissimo che non ci sentivamo! Che bello rivedere la tua apina svolazzare nei miei commenti. Intanto mi assaggio uno di questi biscottini che devono essere favolosi. Ma il mosto d'uva dove potrei trovarlo a Genova secondo te? Ora faccio un giro sul tuo blog. Bacissimi e a presto

    RispondiElimina
  42. decisamente interessevole :)) bellissssssimi e chissà con tutte le tue modifiche quanto buoni saranno!!! un bacioooo

    RispondiElimina
  43. Barbara, con il mosto sono una favola..avevo già letto ma sono ripassata come vedi, giusto per augurarti buon weekend..ti abbraccio!

    RispondiElimina
  44. da provare con questo mosto d'uva...buonissime
    un bacio veronica

    RispondiElimina
  45. che belli!! e immagino anche buonissimi e particolari con il sapore del mosto :) (non ho idea di dove trovarlo, ma potrei anche fare carte false per provare queste deliziose ciambelle!!!) ciaooo!!!!

    RispondiElimina
  46. te le invidiooooooo....troppo buone...poi perfette slurp

    RispondiElimina
  47. che belle :) conoscevo solo di nome le ciambelline al mosto. da provare sicuramente...tra un po' dovrebbe essere anche il periodo giusto no?

    RispondiElimina
  48. anche io le ho fatte , una ricetta greca che avevo trovato , questa è diversa e la proverò .

    RispondiElimina
  49. Se riesco a trovare il mosto di sicuro le provo, non ho mai assaggiato biscotti con il mosto d'uva e sono veramente curiosa

    RispondiElimina
  50. hanno proprio un bell aspetto...bravissima

    RispondiElimina

E tu, cosa ne pensi?

.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pubblicità

Qui