Sformato con cavolfiori

Cucinato da Barbara
Che i cavolfiori dell'Azienda Agricola Feresin fossero buoni non avevo dubbio alcuno, ma che fossero così variamente colorati... gialli, arancio, viola... non ne avevo proprio idea! E' stata l'occasione per provare altra ricetta dello chef Marco Valletta, risultata come al solito da leccarsi i baffi!


Per questo sformato di cavolfiori avrete bisogno di:
900g di cimette di cavolfiore
20g di olio extravergine d'oliva
200g di porro
200g caciocavallo a julienne
200g prosciutto cotto tipo Praga
100g pane grattugiato aromatizzato al rosmarino
sale e pepe

Per la salsa Mornay
1/2 lt di latte
50g burro
50 g farina
60g parmigiano grattugiato
2 tuorli
1 cucchiaio di panna

In un largo tegame fate leggermente rosolare nell'olio il porro affettato sottilmente e il prosciutto cotto a julienne, aggiungete i ciuffi di cavolfiore, aggiungete mezzo bicchiere d'acqua e cuocete a fuoco medio fino a che il cavolfiore sarà intenerito ma non disfatto.

Quando facendo pressione con il cucchiaio il cavolfiore si schiaccerà facilmente toglieteli dal fuoco.

Preparate la salsa Mornay, una salsa bianca derivata dalla besciamella, perfetta per tutti i gratin: fate scaldare il burro in un pentolino, aggiungete la farina e fatela tostare. Aggiungere quindi il latte e portate a cottura. Fuori dal fuoco aggiungete il parmigiano ed i due tuorli, prima battuti con il cucchiaio di panna, riportate sul fuoco e spegnete appena prende il bollore.

Imburrate uno stampo da plum cake con un pennellino e cospargetelo con il pangrattato aromatizzato con circa 3g di rosmarino tritato al coltello.

Mettete quindi uno strato di cavolfiori con porro e prosciutto, alcuni cucchiai di salsa Mornay e la julienne di caciocavallo. Continuate fino ad esaurire gli ingredienti, terminando con il cavolfiore e spargendo sopra la julienne di caciocavallo.

Cuocere in forno a 190°C per i primi 15' e poi scendere a 170°C per ulteriori 30'.

Lasciate intiepidire poi servite lo sformato tiepido o a temperatura ambiente, cosa che vi consentirà di sformarlo agevolmente.

In tavola!



8 commenti:

  1. la scorsa settimana sono rimasta incantata al supermercato davanti a cavolfiori arancio!
    Lo sformato mi manca, sembra appetitoso
    bacio

    RispondiElimina
  2. Non adoro molto il cavolfiore, ma al forno è buonissimo, voglio proprio provare questa ricetta

    RispondiElimina
  3. che piatto splendido! fa venire davvero voglia di mangiarlo

    RispondiElimina
  4. Davvero bello a vedersi .. Ma quello che è più importante è che deve essere buonissimo Complimenti per la ricetta

    RispondiElimina
  5. Mi piace molto il cavolo e questa ricetta mi fa venire l acquolina in bocca la farò di sicuro

    RispondiElimina
  6. Non ero a conoscenza dell'esistenza del cavolfiore arancio, che curiosità avrei di provarlo, esteticamente fa la sua figura. Sicuramente ottimo lil tuo sformato, l'aspetto è parecchio invitante.

    RispondiElimina
  7. mi piace il cavolfiore ma a volte per cambiare gusto non so come prepararlo, mi piace molto la tua idea e la rifarò

    RispondiElimina
  8. L’ho appena infornato! Grazie per la ricetta!

    RispondiElimina

Questo form raccoglierà il tuo nome (se commenti con l'account Blogger o Google+ pubblica il link al tuo profilo) e il contenuto del messaggio così che noi possiamo tenere traccia dei commenti postati sul nostro sito web. Per maggiori informazioni controlla la nostra privacy policy, dove troverai info su dove, come e perché noi conserviamo i tuoi dati.

.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pubblicità

...