Radicchio rosso tardivo marinato

Cucinato da Barbara
Gustosissima ricetta che avete modo di realizzare anche con una materia prima davvero spettacolare: per tutto gennaio approfittate del codice sconto barbarapalermo10 sul sito dell'Azienda Agricola Feresin che spedisce i suoi prodotti in Friuli Venezia Giulia, Veneto, Trentino Alto Adige, Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna. La ricetta è presa dal libro Ricette di Osterie del Veneto, Slow Food Editore - alla maniera della trattoria A la Becasse, Follina, ma io l'ho letta da Elisa, sul suo bel sito il fior di cappero.


Per realizzarla ho utilizzato:

4 cespi di radicchio tardivo 
4 dl aceto di vino rosso
1 litro acqua
6 foglie di alloro
10 bacche di ginepro
olio extravergine d'oliva e sale

Ho raddoppiato le dosi di acqua e aceto perché i cespi di radicchio erano davvero lunghissssimi e volevo cuocessero ben coperti. Ho tagliato in 4 ogni cespo di radicchio e li ho immersi in una soluzione bollente di acqua, aceto, mezzo cucchiaino di sale, alloro e bacche di ginepro leggermente schiacciate. Ho lasciato cuocere per 4-5 minuti, poi li ho scolate, lasciandoli in un piatto a raffreddare.

Quando anche l'acqua di cottura si è raffreddata, ho messo il radicchio in una pirofila, con gli aromi ed un bicchiere d'olio extravergine d'oliva, lasciandolo riposare per 12 ore prima di servirlo a temperatura ambiente.

Se invece volete realizzare una conserva per gustarlo fra qualche mese, dovrete cambiare le proporzioni acqua e aceto per consentire una perfetta conservazione, 1:1 ossia un litro di acqua per un litro di aceto e procedere in questo modo: scaldare l'acqua, l'aceto, 1 bicchiere d'olio extravergine d'oliva con 50g di sale e 100g di zucchero, le foglie di alloro e le bacche di ginepro e far cuocere i cespi di radicchio tagliati in 4 per il lungo per 2-3 minuti. Scolare il radicchio e invasarrle in barattoli di vetro precedentemente sterilizzati, versando anche il liquido di cottura riportato a ebollizione fino a coprire, poi chiudere i barattoli e rovesciarli per ottenere il sottovuoto. Far riposare per 10gg prima di consumare. 

Pronti in tavola!

11 commenti:

  1. che buono, questo radicchio lo adoro.

    RispondiElimina
  2. Essendomi trasferita da tempo nel veneto ho imparato ad apprezzare il radicchio! Fantastica la tua ricetta Barbara!

    RispondiElimina
  3. Non amo molto il radicchio però devo provare questa ricetta non si sa mai che con queste spezie riesco a farmi piacere anche il radicchio

    RispondiElimina
  4. É da tanto che non compro il radicchio, questa tua fantastica ricetta mi fa venire voglia di sperimentare

    RispondiElimina
  5. Non vado matta per il radicchio ma i miei genitori si, gli condivido questa ricetta! :)

    RispondiElimina
  6. È davvero molto invitante questa tua preparazione, dovrò provarlo anche io

    RispondiElimina
  7. Ciao, adoro il radicchio e la tua ricetta è molto interessante da riprovare

    RispondiElimina
  8. Non amo il radicchio ma questa ricetta non sembra affatto male

    RispondiElimina
  9. Un ottimo contorno, a me piace il radicchio e sicuramente anche marinato è molto buono ! Claudia

    RispondiElimina
  10. Ciao, grazie della ricetta. Non ho mai cucinato bene il radicchio, chissà che così non ci riesca

    RispondiElimina
  11. Vado matta per il radicchio rosso...e anche mio marito!!

    RispondiElimina

Questo form raccoglierà il tuo nome (se commenti con un account Blogger pubblica il link al tuo profilo) e il contenuto del messaggio, così che noi possiamo tenere traccia dei commenti postati sul nostro sito web. Per maggiori informazioni controlla la nostra privacy policy, dove troverai info su dove, come e perché noi conserviamo questi dati.

.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pubblicità

...