Puntarelle alla romana

Cucinato da Barbara
A Roma vengono chiamate "puntarelle" i germogli e le foglie della cicoria catalogna cimata. Se vi trovate nella capitale nei mesi invernali la troverete già "capata" cioè già tagliata e pronta da condire, altrimenti comprate direttamente i cespi.

Le proprietà toniche e disintossicanti di questo ortaggio, lo rendono un alleato di fegato, intestino, pancreas e cistifellea, particolarmente adatto dopo i pranzi e le cene delle feste appena trascorse.




Per realizzare questa piacevolissima insalata vi occorreranno:
1 cespo di cicoria catalogna cimata
alici sott'olio
1 spicchio di aglio
olio extravergine di oliva
aceto di vino

Cominciate con pulire le puntarelle, sfogliando il cespo e staccando i germogli, poi tagliateli a fettine sottili, mettendoli a bagno in acqua con ghiaccio, perché si arriccino.
Pestate nel mortaio le alici con l'aglio, diluite con aceto ed olio e con questo preparato condite la cicoria o puntarelle che dir si voglia! Pronti a tavola!
E se cerchi un secondo piatto da accostare alle puntarelle ti consiglio come Cucinare il cotechino

2 commenti:

  1. Oh mamma quell'acciughina li in mezzo tutta sola soletta... Mo me la magno io!

    RispondiElimina
  2. Ho gustato le ottime "puntarelle" con le cimette anche tagliate sottili e con le alici (eccellenze) di Cetara (SA):

    meta di fine estate della Costiera Amalfitana, per scorte alimentari dolci e salate...

    RispondiElimina

E tu, cosa ne pensi?

.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pubblicità

Qui