Madeleines salate

Cucinato da Barbara


E' una serie di ricette pubblicate da Celine sul sito francese Marmiton nel 2004, che ho leggermente modificato: le faccio da allora e sono sempre buonissime!!



Madeleines pomodori secchi e fetaDosi per circa 14-16 madeleinettes: 2 uova 80g di farina 8g lievito per torte salate a lievitazione istantanea 40g burro fuso 15g gruyer grattugiato 100g pomodori secchi sott'olio sgocciolati 30g formaggio feta pepe
Aprire le uova e separare i tuorli dagli albumi. Setacciare la farina con il lievito, aggiungere i tuorli e mescolare. A parte, mescolare con una forchetta gli albumi senza montarli e aggiungerli all'impasto precedente. Versare nell'impasto il burro fuso e freddo e mescolare energicamente. Aggiungere la gruyere (o parmigiano grattugiato se preferite), il pepe, i pomodori tagliati a pezzetti e la feta a piccola dadolata. Versare un cucchiaio di impasto in ciascun alveolo di stampo per madeleines precedentemente imburrato e infarinato e mettere in forno a 240° per 4', poi abbassare a 180° per 6'. Verificare la cottura e sfornare ancora calde.


Io ho usato uno stampo al silicone sia in questa che nelle ricette successive, non c'è stata necessità di imburrare e infarinare, tempi di cottura identici ma temperature rispettivamente di 220° e 160°



Madeleines al pesto2 uova 80g farina 8g lievito per torte salate a lievitazione istantanea 40g burro 15g gruyer grattugiato 2 cucchiai abbondanti di pesto 20g pinoli sale e pepe
Aprire le uova e separare i tuorli dagli albumi. Setacciare la farina con il lievito, aggiungere i tuorli e mescolare. A parte, mescolare con una forchetta gli albumi senza montarli e aggiungerli all'impasto precedente. Versare nell'impasto il burro fuso e freddo e mescolare energicamente. Aggiungere la gruyere, il pepe e il sale, il pesto ed i pinoli. Versare un cucchiaio di impasto in ciascun alveolo di stampo per maddalene precedentemente imburrato e infarinato e mettere in forno a 240° per 4', poi abbassare a 180° per 6'. Verificare la cottura e sfornare ancora calde.



Madeleines speck e zucca
2 uova 80g di farina 8g lievito per torte salate a lievitazione istantanea 40g burro fuso 15g gruyer grattugiato 2 cucchiai purea di zucca (zucca a dadolata, olio, aglio, sale, poi schiacciare) 30g speck a piccolissima dadolata sale semi di papavero per guarnire (a discrezione)
Preparare una purea facendo cuocere una dadolata di zucca con olio e aglio, salare, aggiungere un poco d'acqua per portare a cottura e schiacchiare. Aprire le uova e separere i tuorli dagli albumi. Setacciare la farina con il lievito, aggiungere i tuorli e mescolare. A parte, mescolare con una forchetta gli albumi montandoli a neve non ferma e aggiungerli all'impasto precedente. Versare nell'impasto il burro fuso e freddo e mescolare energicamente. Aggiungere la gruyere, il pepe, la purea di zucca, la dadolata di speck. Assaggiare ed eventualmente aggiustare di sale. Versare un cucchiaio di impasto in ciascun alveolo di stampo per maddalene precedentemente imburrato e infarinato e mettere in forno a 240gradi per 4', poi abbassare a 180gradi per 6'. Verificare la cottura e sfornare ancora calde.
Con queste dosi, essendo l'impasto più liquido rispetto agli altri, sono venute 18 madeleinette. Di un bellissimo colore aranciato! In alcuni alveoli, prima di versare l'impasto, ho messo una spolverata di semi di papavero: piacevole il contrasto e la croccantezza.

La ricetta partecipa alla raccolta di Profumo di libri e cannella.

43 commenti:

  1. Voglio comprare anch'io lo stampo...sono carissime servite con l'aperitivo!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao Barbara!!!
    Buon Anno!
    Interessanti ricette, che stuzzicano anche me...è piacevole fare incursioni in cibi tradizionali altrui, per trovare affinità o differenze affascinanti!!!
    Grazie,
    ciao!!!
    ivana

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia queste maddalene! Ho anch'io due stampi di silicone che purtroppo devo usare con altre ricette, non ho mai provato a veganizzare le maddalene ma temo proprio che senza uova non ci sia storia...

    RispondiElimina
  4. Che carineee! bella idea di farle salate!!!! bravissima.... Buon Anno!!!

    RispondiElimina
  5. ti ringrazio Barbara per le tue parole... tanti auguri per un ottimo 2009, ce lo meritiamo proprio!!! un bacione

    RispondiElimina
  6. bella idea come antipasti , molto sfiziosetti!

    RispondiElimina
  7. Che meraviglia, adoro questo tipo di antipastini!!!!!!!
    Te la copio, quelle col pesto devono essere una goduria........
    ...buon annoooo!!!!!!!

    RispondiElimina
  8. Ma che idea carina!!! Belline davvero come antipastini...proverò presto qelle con i pomoori secchi!
    Graziee!!! Un bacione
    Ago:-D

    RispondiElimina
  9. Ti copio le ricette...mi piacciono come antipasti!!!
    Brava!!!

    RispondiElimina
  10. sai che ogni volta compro la feta e poi la lascio lì ad ammuffire perchè è troppo forte per me? L'idea di consumarne un po' per queste carinissime madeleines mi piace tantissimo, e questo non vuol dire che non potrei copiare anche le altre due ricette! Auguri di buon anno!

    RispondiElimina
  11. Sono sfiziosissime: ho un debole per le ricette salate, con il nome e le sembianze da dolci.
    Auguri di Buon Anno

    RispondiElimina
  12. Ma che buone queste madleine! ma noi non abbiamo lo stampo..altrimenti avremmo sicuramente già provato le tue varianti!!
    sei stata bravissima!!!
    un bacione

    RispondiElimina
  13. ..Non saprei quale scegliere:)))

    RispondiElimina
  14. bellissima ricetta che mi appunto subito!!
    ho preparato le madelenis solo dolci ;)

    RispondiElimina
  15. Grazie per averle riproposte, Barbara. Mi sono ricordata di quando le pubblicasti in un forum e da allora ho sempre pensato di farle ma mai messo in pratica il proposito.
    Buona anno e baci!

    RispondiElimina
  16. Ciao Barbara,
    copierò la tua ricetta. Vedo che sei appassionata di cucina francese. Anch'io ho voglia di cimentarmi con questa cucina straordinaria. Buona serata
    CookingMama
    http://cookingmama.myblog.it

    RispondiElimina
  17. letteralmente fantastiche (oltre che ricetta superinteressante...)!
    Ho da poco comprato lo stampo, ma ancora non ho realizzato nemmeno quelle dolci... Direi che mi hai dato una bella spinta a farle, grazie!

    RispondiElimina
  18. grazie per le visite..era ora di ricambiare, sono tornata a casa e avendo più tempo posso dedicarmi agli amici virtuali..belle le tue madleins..mi sono sempre piaciute infatti mi sa che comprerò al più presto uno stampo in silicone..bacio

    RispondiElimina
  19. Buon anno Barbara! QUeste madleins salate sono davvero originali e gustose! Bravissima
    Un bacio
    Fra

    RispondiElimina
  20. A questo punto lo stampo da madeleines mi diventa assolutamente indispensabile!!! Penso che in versione salata potrei adorarle!!!

    RispondiElimina
  21. D'accordo, devo comprare lo stampo da madelaines ... :D
    A presto, Federica

    RispondiElimina
  22. Dire che sono interessanti è poco, sono così stuzzicanti che abbiamo già l'acquolina in bocca, meravigliose! Soprattutto quelle ai pomodori e feta, seguite da quelle al pesto! Complimenti per queste madeleines che sono da fare e da rifare mille volte!
    Baci da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  23. ho un premio per te!
    Ciao ciao!!1

    RispondiElimina
  24. che carine e che buone devono essere...da provare!!!

    RispondiElimina
  25. noooooooooo! le copio subito sei straordinaria barbie
    baciiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  26. molto bella lidea di fare delle madeleines salate

    RispondiElimina
  27. Lieta di aver pubblicato qualcosa di vostro gradimento!
    Mina.. arrivo, grazie!!!!

    RispondiElimina
  28. Mi hai fatto ricordare che il mio stampino giace polveroso nell'armadio sul balcone! Vado subito a ripescarlo, tanto oggi altro non s'ha da fare con questa neve! Un bacione e tanti cari auguri di buon anno!

    RispondiElimina
  29. Che belle le tue madeleines! Ne mangerei una di ogni tipo, e poi riprenderei il giro...Buona giornata Giovanna

    RispondiElimina
  30. premettendo che con la feta ci farei anche il bagno, aggiungo che questa intanto me la segno e poi devo assolutamente comprare gli stampini per le madelaines perchPé le adoro, ma nn posso farle mai..buonissima idea la versione salata!un bacio.lety

    RispondiElimina
  31. Ciao Barbara! E' da tempo che avevo adocchiato queste tue ricette - penso in un forum - e devo solo decidermi a farle!!! Buon 2009!

    RispondiElimina
  32. ottime davvero, bravissima.
    E soprattutto, tanti cari auguri per un buon 2009

    RispondiElimina
  33. they look delicious! i want to try one :-)

    RispondiElimina
  34. urge comprare lo stampo...devono essere buonissime...buon fine settimana:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  35. ciao barabara
    Ho appena scoperto il tuo blog. Queste madleine sembrano buonissime e poi non ho mai usato basilico in questi :) bello!

    RispondiElimina
  36. Che belli! Non ho gli stampini adatti, ma magari anche in quelli da muffin... li chiamo muffin salati!

    RispondiElimina
  37. lo stampo per madeleines è uno dei miei sogni, chissà però se a farle con altri stampi vengono bene lo stesso. un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Raffaella e Stefania... vanno ovviamente bene anche altri stampi, se usate quelli per muffins però, riempiteli solo fino a metà!!

      Elimina
  38. ce l'ho lo stampo ! Adesso non ho scuse , evo provare a farle salate, grazie !

    RispondiElimina
  39. non le ho mai provate e lo stampo è lì che mi guarda!

    RispondiElimina
  40. Ma che buone!! Purtroppo non ho lo stampo, ma è davvero un'idea! Se ti va puoi partecipare al mio Linky Party "La Cucina di una Volta", dal mercoledì al venerdì, con una tua ricetta! A presto!
    www.lavitafrugale.com

    RispondiElimina

E tu, cosa ne pensi?

.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...